FAQ

Si rimanda, innnanzitutto, alle FAQ e alle istruzioni pubblicate sul portale del Settore Dottorati di Ateneohttp://dottorati.uniroma2.it/ e http://dottorati.uniroma2.it/index.php/it/

Inoltre, si elencano alcuni quesiti di carattere specifico per il concorso di accesso al XXXV ciclo di Dottorato di Ricerca in Diritto Pubblico:

  • Quando uscirà il nuovo bando?

Il Bando per l’accesso al XXXV ciclo è stato pubblicato in data 12 aprile 2019 ed è scaricabile dalla pagina http://dottorati.uniroma2.it/index.php/it/

La scadenza del bando di concorso per l’accesso alla 35 ° ciclo – A.A . 2019/2020 – è stata prorogata al 30 Maggio 2019 alle ore 16:00.

  • I posti a concorso sono suddivisi per indirizzi?

No, il concorso è unico e non c’è suddivisione dei posti per indirizzo

  • Sono previsti posti a concorso riservati a dipendenti di Pubbliche Amministrazioni?

No

  • Quanto dura la prova scritta?

La durata della prova scritta è a discrezione della Commissione. Negli anni passati sono state assegnate tra le 3 e le 6 ore.

  • E’ possibile consultare le tracce dei temi degli anni passati?

Sì, nella apposita pagina di questo sito: tracce-prova-scritta-anni-precedenti/

  • Quando saranno pubblicate le date delle prove d’esame?

La prova scritta si terrà il giorno 25 giugno 2019, a partire dalle ore 9,30.

Eventuali variazioni saranno tempestivamente pubblicate sul sito http://dottorati.uniroma2.it/index.php/it/

  • Esistono testi consigliati per preparare il concorso?

No

  • Si possono consultare codici in sede di prova scritta?

La consultazione è a discrezione della Commissione; negli anni passati sono stati ammessi codici non commentati e  non annotati.

  • E’ necessario presentare il progetto di ricerca?

Sì, è necessario.

I candidati devono allegare alla domanda di partecipazione al concorso, a pena di esclusione, un progetto di ricerca che sarà discusso nel corso della prova orale.

Il progetto di ricerca deve avere una lunghezza minima di 4000 caratteri (spazi inclusi) e massima di 5000 caratteri (spazi inclusi) e deve essere allegato in file pdf in formato compresso (.zip)

L’oggetto del progetto di ricerca non sarà vincolante per l’assegnazione dell’argomento della tesi dottorale da parte del Collegio dei Docenti.

  • Cosa si intende per “progetto di ricerca”?

Il progetto di ricerca consiste nella descrizione di un tema attinente alle materie di diritto pubblico indicate nella scheda del dottorato, che il candidato intende studiare nel corso del dottorato.

Esso serve alla Commissione per verificare l’attitudine alla ricerca del candidato, mostrando la capacità di individuare un tema meritevole di interesse e di utilizzare le metodologie di ricerca necessarie nel campo giuridico.

Il progetto di ricerca sarà oggetto di discussione nel corso della prova orale e non sarà vincolante per l’assegnazione dell’argomento della tesi dottorale da parte del Collegio dei Docenti.

  •  Quali sono i titoli valutabili?

I titoli valutabili sono elencati nella scheda del bando di concorso.

  •  E’ utile o necessario inviare lettere di presentazione?

No, non è utile nè necessario: ai sensi del bando di concorso, per il Dottorato di Ricerca in Diritto pubblico non è richiesta alcuna lettera di presentazione. Le lettere di presentazione non saranno tenute in considerazione